Accertamenti bancari e conti correnti dei soci

Attenzione all’uso corretto dei conti correnti personali

Secondo l’ordinanza della Corte di Cassazione n. 21424/2017, in materia di accertamenti bancari, è possibile utilizzare, in caso di società di capitali, sia i dati risultanti dalle copie dei conti correnti bancari formalmente intestati all’ente, sia quelli intestati ai soci, agli amministratori o ai procuratori generali, se l’Amministrazione Finanziaria riesce a provare, anche tramite presunzioni, la natura fittizia dell’intestazione o, comunque, la sostanziale riferibilità all’ente anche di alcuni singoli dati, senza necessità di dimostrare che tutte le movimentazioni di tali rapporti rispecchino operazioni aziendali.

Condividi l'articolo:

Ultime News

25Lug2018
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 luglio il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri datato 16 maggio che fissa I criteri per il beneficio fiscal – credito d’imposta- del 75%, che potrà diventare del 90% per microimprese e Pmi
17Lug2018
Dal 14.07.2018 è stato soppresso l’obbligo, per i professionisti, di utilizzare lo split payment (scissione dei pagamenti) per le fatture emesse nei confronti di P.A. e soggetti assimilati relativamente a compensi soggetti a ritenuta d’acconto.
18Giu2018
controlli estivi della Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate, Inps, Inail o Ispettorato del Lavoro si concentrano, in particolare, sulle attività stagionali per rilevare la presenza di prestazioni senza l’emissione di ricevuta o scontrino fiscale